Home| Il Ritratto| Storia e descrizione| Biglietteria Evento| Catalogo Mostra| Video e Rassegna stampa
Per quanto notevoli siano stati i risultati formali raggiunti da allievi, assistenti e colleghi di Leonardo, nessuno di loro mostra di essere riuscito a combinare come lui la squisita abilita manuale, l’uso sperimentale dei materiali, l’acume d’osservazione e la straordinaria sensibilità per la fisicità dell’incarnato, dei capelli e dei nastri. Possiamo ora apprezzare appieno come e perché egli abbia dato vita a questo capolavoro intimo e altamente innovativo nel ritrarre l’amata figlia del duca Ludovico, nonché giovane sposa di Galeazzo Sanseverino.
E questo capolavoro e ora pronto a occupare un posto speciale nell’eccezionale corpus delle opere dell’artista.

Prof. Martin Kemp
È il punto di arrivo di un’avventura cominciata poco prima del’500 e che oggi si mostra agli occhi degli uomini del presente con la forza evocativa dei suoi protagonisti e l’incanto sublime della bellezza dell’opera di Leonardo da Vinci. Dal libro che da Milano giunge a Varsavia, il dipinto misteriosamente asportato passa tra le mani di alcuni collezionisti, sino ad essere studiato dai massimi esperti e alle più avanzati istituti d’indagine tecnologica che giungono a formulare l’attribuzione a Leonardo.